Rimedi casalinghi per la pulizia delle lamiere in metallo da esterni

Pulizia delle lamiere in metallo: rimedi casalinghi

Se hai utilizzato le lamiere in metallo per coibentare e proteggere il tuo balcone dalle intemperie o per rivestire i muretti esterni della tua abitazione, senza dubbio avrai notato che l’inquinamento e gli agenti atmosferici opacizzano e ossidano il metallo.

Se ti stai chiedendo come pulire le lamiere in metallo o come pulire il metallo ossidato, abbiamo la risposta alle tue domande. Per tutti i materiali utilizzati per le lamiere piegate abbiamo pensato a una soluzione che ti aiuterà a mantenere lucide e splendenti le superfici di metallo.

Pulizia delle lamiere: ingredienti a km 0

Per pulire le lamiere di metallo non hai bisogno di acquistare necessariamente detergenti chimici aggressivi, bensì puoi ricorrere a semplici rimedi casalinghi che ti aiuteranno a mantenere brillanti le superfici.

Gli ingredienti di cui hai bisogno sono davvero semplici da reperire, infatti potresti averli già a disposizione nella dispensa di casa tua, o altrimenti potresti acquistarli in qualsiasi supermercato.

Per pulire le lamiere in metallo da esterni hai bisogno di:

  • Guanti di lattice
  • Uno spruzzino di plastica
  • Un panno morbido
  • Olio d’oliva
  • Sale da cucina
  • Dentifricio
  • Limone
  • Aceto
  • Acqua calda

Pulizia delle lamiere: un rimedio per ogni materiale

Le lamiere da esterni si sporcano e si ossidano molto facilmente, le particelle inquinanti presenti nell’aria si depositano sulle superfici creando un’antiestetica patina scura e opaca. Ciò nonostante ogni materiale reagisce in modo diverso all’esposizione con l’aria aperta, per cui abbiamo un consiglio ad-hoc per ogni tipo di lamiera.

Per pulire le Lamiere zincate hai bisogno di diluire l’aceto nell’acqua. Con lo spruzzino vaporizza la soluzione su tutta la superficie e attendi qualche minuto. Con un panno morbido distribuisci il liquido e poi risciacqua con acqua calda. Se la lamiera presenta delle macchie ostinate puoi aiutarti con del dentifricio: lascialo agire per qualche minuto e poi rimuovilo con un panno.

Per pulire le Lamiere preverniciate ti sconsigliamo vivamente di utilizzare detergenti per la pulizia dell’acciaio perché potrebbero causare l’esfoliazione della vernice. Per non correre alcun rischio puoi diluire acqua e limone e vaporizzarli sulla superficie. Lascia agire qualche minuto e poi rimuovi il tutto con un panno morbido.

Il rimedio per pulire le lamiere di rame è senza dubbio l’aceto che rimuove ogni traccia di ossidazione. Tuttavia ti sconsigliamo di rimuovere la caratteristica patina verde che ricopre la superficie perché questa costituisce un’autodifesa dagli agenti esterni.

Per la pulizia fai da te delle lamiere in alluminio avrai bisogno di qualche limone da dividere in due, su ogni parte cospargi del sale da cucina con del bicarbonato e sfrega sulla superficie da detergere. Rimuovi i residui con acqua calda e poi asciuga con carta.

Per la pulizia dello zinco titanio non conviene essere troppo aggressivi, in quanto è un materiale naturale che a contatto con agenti atmosferici forma una patina protettiva che costituisce una vera e propria protezione, pertanto sconsigliamo la sua rimozione. Tuttavia potrebbe capitare che nei cantieri le lamiere possano sporcarsi a causa di polvere e residui, potrai rimuoverli facilmente con dell’olio d’oliva e un panno morbido.

Come vedi basta davvero poco per mantenere pulite le superfici di metallo esterne alla tua abitazione, gli ingredienti hanno un costo esiguo e si trovano facilmente in commercio. Ti ricordiamo inoltre, di indossare sempre i guanti di lattice prima di iniziare a detergere le superfici per evitare fastidiose irritazione della pelle.