Parafoglie per grondaie: sono davvero utili?

Parafoglie per grondaie

I parafoglie per grondaie vengono utilizzati solitamente per impedire a foglie, detriti, ghiaia, nidi o ad altri oggetti di ostruire i canali di gronda e i pluviali.

In pratica sono delle griglie realizzate per andare a coprire tutti i canali di gronda con l’intenzione di evitare che al loro interno col tempo si depositino fogliame e altro tipo di materiale. Materiale che accumulandosi sempre di più potrebbe andare a intasare, poi, le bocchette o i pluviali, e quindi impedire che l’acqua defluisca, costringendola a debordare dalle gronde e a cadere dal tetto o, peggio ancora, creare delle infiltrazioni alla struttura. Ma è sicuro che i parafoglie per le grondaie siano una soluzione utile?

Perché è meglio non utilizzare i parafoglie per le grondaie?

Come detto i parafoglie per le grondaie vengono utilizzati per evitare che foglie, detriti, ghiaia e altro vadano ad accumularsi sulle gronde e a impedire che le bocchette o i pluviali vengano otturati.

Ma, essendo formati da griglie che coprono le grondaie, i parafoglie possono a loro volta essere causa di un accumulo di questi stessi materiali su di essi, creando una sorta di copertura che fa in modo che l’acqua non venga più raccolta dagli stessi canali di gronda. Quindi andrebbero ad arrecare un danno al corretto funzionamento dell’impianto di smaltimento delle acque piovane.

Soluzioni alternative ai parafoglie per grondaie

Quindi quale potrebbe essere una soluzione alternativa ai parafoglie per le grondaie? Un’alternativa ai parafoglie per gronde potrebbe essere offerta da dei filtri che si applicano alle bocchette. Il concetto è pressocché lo stesso: una sorta di griglia a forma di fungo che va a proteggere la bocchetta. Ma anche in questo caso le problematiche col tempo potrebbero essere analoghe a quelle della griglia, perché potrebbero verificarsi degli accumuli di materiale che evitano di far passare l’acqua.

La soluzione migliore è quella di tenere sotto controllo il proprio impianto di raccolta delle acque piovane e di andare a intervenire periodicamente non solo per la pulitura ma anche per verificare che non ci siano dei problemi di infiltrazione o altro, dovuti ad accidentali disallineamenti dei canali di gronda o di qualche altro elemento che compone l’impianto.