Accessori e articoli per lattoneria edile: cosa serve per montare le gronde?

Accessori e articoli per lattoneria edile

Quali accessori e articoli per lattoneria edile sono indispensabili per la messa in opera di una grondaia o di scossaline? Dai pluviali alle bocchette, dagli angoli di gronda ai gomiti, passando per collari, rivetti, silicone e tanto altro. Sono diversi gli accessori da utilizzare per l’applicazione di materiale di lattoneria e, ovviamente, dipendono da cosa si deve montare. Ipotizzando di voler scoprire quelli necessari per il montaggio delle gronde, per scoprirli tutti una buona soluzione potrebbe essere ripercorrere tutte le fasi di montaggio.

Nel caso di montaggio di grondaie è spesso necessario usare le testate per grondaie, gli elementi di chiusura laterale della gronda che possono essere di destra o sinistra, così com’è sempre utile avere le bocchette per grondaie, gli elementi di raccordo tra gronda e i tubi pluviali, necessarie a regolare il deflusso delle acque piovane raccolte in copertura attraverso la gronda.

Gli accessori per il montaggio delle gronde: Sostegni, supporti rivetti e angoli di gronda

Quando si passa al montaggio la prima cosa da fare è l’installazione dei sostegni e supporti per grondaie, elementi necessari alla posa della gronda, realizzati in vari materiali e colori: l’interasse a cui vengono posti varia in funzione di vari fattori, ma i più importanti sono la tipologia e grandezza della gronda e il carico massimo di neve.

Nel caso di gronde con tirante interno, i sostegni vengono rivettati ai canali di gronda e l’insieme poi fissato sul solaio. Quindi un altro accessorio importante in questo caso sono i rivetti per montaggio grondaie e pluviali, che non sono mai troppi, in quanto vengono utilizzati anche per la giunzione tra due o più lamiere.

Ovviamente oltre alle gronde, è necessario rifornirsi anche di angoli di gronda, elementi di congiunzione tra due gronde ortogonali tra loro. Questi possono essere sia esterni che interni.

Dopo la messa in sede delle gronde è il momento di collegare i pluviali, facendo molta attenzione a sigillare per bene le giunzioni. In questo caso consigliamo di munirsi di diversi astucci di silicone per grondaie.

Accessori per l’installazione dei pluviali: braghe, raccordi a T, gomiti e collari

Quando si passa all’installazione dei pluviali, a seconda delle esigenze, possono servire delle braghe oppure dei raccordi a T: sono elementi di raccordo tra pluviali a tre vie, atti a far defluire l’acqua meteorica in un’unica tubazione discendente, con la differenza che le prime hanno un’asse inclinato rispetto all’altro di 45 gradi, i secondi di 90.

Ancora, con ogni probabilità, potranno essere utili i gomiti per grondaie e pluviali, che sono elementi funzionali necessari a spostare il flusso dell’acqua piovana dalla gronda al pluviale, quando l’asse della bocchetta (asse della gronda) è spostato dall’asse dei pluviali. Questo accade nella maggior parte dei casi, quando il pluviale è esterno all’edificio. Possono avere delle inclinazioni diverse, a 72° circa (comunemente detto aperto), a 88° circa (detto chiuso o a squadro), ed anche altre.

I pluviali, poi, vanno fissati alla struttura con l’utilizzo dei collari per pluviali, solitamente venduti con viti e tasselli idonei al fissaggio, vengono realizzati dello stesso diametro del pluviale, nonché dello stesso materiale e colore.

Infine potrebbero servire accessori alternativi al pluviale, ovvero un bel drago a spigolo, elemento di abbellimento a cui è possibile agganciare la catena di deflusso acqua per grondaie, questo soprattutto nel caso di tettoie o piccoli aggetti.

Il fissaggio delle varie tipologie di lattonerie passa spesso attraverso dei tasselli a battuta per montaggio scossaline e grondaie, utilizzati per il fissaggio meccanico di pressopiegati o sostegni a superfici rigide (muri, solai, ecc.), di copritasselli, utilizzati per coprire fissaggi con tasselli o viti di colore diverso.

Quando, poi, il montaggio non è perfetto? Niente paure, ci sono le vernici spray per lamiera, di vario colore, da applicare sulla lamiera per nascondere eventuali graffi derivanti dalla posa in opera, o per nascondere eventuali imperfezioni della verniciatura della lamiera.